I metodi puri impazziscono

Categoria:

Descrizione

Come vengono selezionati e potenziati i metodi e gli approcci della ricerca antropologica nei contesti operativi? In quali forme vengono integrati con linguaggi, strumenti e tecniche che non sempre sono coerenti con l’impianto epistemologico della disciplina? Con quali modalità vengono mediati dall’antropologo/a quando progetta con un gruppo di designer, promuove un prodotto commerciale in un’azienda, collabora per innovare un progetto o innescare cambiamenti nei servizi pubblici? Accogliendo un desiderio comune di confronto su questi temi, il volume ospita contributi che discutono le criticità e opportunità di ripensare strumenti e metodi dell’antropologia dentro a variegati ambiti di intervento e mutevoli scenari professionali. Senza nessuna pretesa di esaustività, il testo vuole offrire uno spazio critico e riflessivo sugli usi “pratici” della metodologia antropologica nel tentativo di contribuire a un già nutrito dibattito sul rapporto fra sapere antropologico, pratica etnografica e azione sociale. Il volume è la prima opera della collana “Contaminazioni” coordinata da Ivan Severi.

Ivan Severi è antropologo professionista, si occupa di consulenza, formazione e ricerca applicata, nell’ambito dei servizi sociali, per enti pubblici e privati. Si è concentrato in modo particolare su forme di marginalità urbana, tossicodipendenze e politiche di Riduzione del danno. Fa parte dell’equipe dell’Università della strada del Gruppo Abele, della redazione di Antropologia Pubblica e di Zapruder. Rivista di storia della con ittualità sociale, è il presidente di ANPIA.

Federica Tarabusi è ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna,  dove insegna Antropologia culturale e dirige il Master in Cooperazione internazionale e inclusione educativa: nuove sfide professionali. Ha affiancato esperienze di ricerca nell’ambito della cooperazione allo sviluppo, delle migrazioni e  politiche di accoglienza ad attività di consulenza e formazione per conto di enti locali, Ong, servizi pubblici e del privato sociale.